Come fare marketing fieristico efficace per la tua azienda

Come fare marketing fieristico efficace per la tua azienda

Le fiere si stanno evolvendo dall’essere “semplici” eventi di networking a delle esperienze immersive che stimolano i consumatori.

In passato le fiere e gli eventi di settore tradizionali non godevano di una buona reputazione, il senso comune li immaginava come delle file infinite di bancarelle, tavoli di plastica stracolmi di depliant e bigliettini da visita e venditori disperati pronti a tutto, fortunatamente oggi le cose sono molto diverse e le fiere sono allestite come dei veri e propri eventi sfarzosi e innovativi, in cui le aziende investono risorse significative per stupire i partecipanti.

Le principali fiere nazionali ed internazionali oggi ospitano, oltre a seminari, interviste, lezioni ed interventi degli immancabili influencer del settore di riferimento, anche dei veri spettacoli di ogni genere, come concerti di cantanti famosi, dj set, imponenti cabine multimediali, esclusive feste private e un’eccitazione palpabile tra organizzatori e partecipanti.

Una fiera oggi offre la possibilità ad un intero settore merceologico di mostrare quanto sia importante e vitale nel panorama economico globale.

Al netto dello show e dei fuochi d’artificio, però, non devi mai dimenticare che le fiere e gli eventi di settore sono nati e continuano ad essere momenti cruciali per il tuo business.

In ultima analisi, le aziende continuano a partecipare alle fiere per generare lead, chiudere partnership e vendite, e si rapportano direttamente con gli altri player del settore.

Questi incontri ti offrono l’opportunità unica di lasciare un segno nella mente dei tuoi potenziali clienti che durerà per mesi e magari anni a venire, fondamentale, quindi, è approcciarti ad ogni fiera con un chiaro piano di marketing fieristico.

Cos’è il marketing fieristico?

Con il termine “marketing fieristico” ci si riferisce a tutta la serie di eventi e fiere in cui le aziende di uno specifico settore mostrano i loro nuovi prodotti e/o servizi. Tutti i tipi di business, dall’industria cinematografica o dei videogames al mondo del food, organizzano regolarmente delle fiere di settore a vari livelli: regionali, nazionali e internazionali.

Alcune hanno come potenziale target il consumatore finale, mentre altre, più specialistiche, possono essere maggiormente improntate al B2B e quindi ad altre aziende e ai membri della stampa.

Qualunque sia il tipo di pubblico intercettato, questi eventi facilitano conversazioni significative tra aziende, concorrenti e consumatori.

Spesso la grandezza di una fiera di settore rispecchia l’importanza del settore stesso nell’economia mondiale, maggiore è lo spazio espositivo e maggiori sono le opportunità per la tua azienda, sia essa una piccola-media impresa oppure una grande realtà industriale, perché maggiore sarà l’affluenza di pubblico.

Le fiere sono un terreno di gioco in cui i giganti del settore possono confrontarsi con piccole startup o astri nascenti del panorama di riferimento.

Per sfruttare i numerosi vantaggi del marketing fieristico e valutare i moltissimi modi per avere un reale impatto sui tuoi clienti, è importante definire chiaramente tutti i tuoi obiettivi di business, questo è ciò che guiderà ogni decisione che prenderai durante il processo.

Devi dare agli avventori e tuoi potenziali clienti e partner un motivo valido per interagire con il tuo brand e la tua azienda. Se non trovi il modo di distinguerti dai tuoi competitor, non raggiungerai il pieno potenziale della tua rete.

Con così tanti potenziali clienti e partner nella stessa location, le fiere offrono infinite e incredibili opportunità di marketing.

Puoi mostrare al mondo i tuoi nuovi prodotti e servizi e dare ai clienti la possibilità di vederli e (magari) toccarli con mano in anteprima, il che restituisce sempre un’idea di esclusività e lascia un’impressione potente nella mente dei partecipanti.

Per sfruttare appieno tutte queste potenzialità, bisogna concentrarsi sulla location e sull’organizzazione del proprio stand fieristico.

La scelta della location

In genere, le fiere si svolgono in centri congressi o in grandi sale di hotel o strutture di prestigio e le più famose, quelle di respiro internazionale, presentano partecipanti provenienti da ogni angolo del mondo. Anche gli stand e gli allestimenti di ciascun espositore possono variare molto a seconda del settore: alcuni possono esporre i propri prodotti finiti a scaffale, altri possono mostrare il funzionamento dei propri macchinari di produzione, altri ancora possono avere monitor e schermi su cui mostrare video promozionali.

Puoi allestire il tuo stand aziendale con display video, cartellonistica, stampe, materiale promozionale e tutto quanto possa esserti utile per mettere in risalto ciò che è di maggiore appeal per i clienti. Nel tuo spazio espositivo puoi organizzare incontri, dimostrazioni, concorsi e altre promozioni per cercare di catturare l’attenzione dei partecipanti alla fiera.

Alcune aziende affittano intere stanze e lounge riservate dove organizzano rinfreschi con cibo e bevande per dare ai partecipanti un attimo di pausa dalla smania della fiera o solo per coccolare gli ospiti più importanti.

Come sviluppare e implementare un piano di marketing fieristico

Il marketing fieristico funziona se lo fai bene dalla prima volta: in altre parole, in fiera la prima impressione è quella che conta, non puoi sbagliare, non hai una seconda possibilità, se un cliente si allontana insoddisfatto dal tuo stand, è praticamente impossibile che vi si avvicini nuovamente.

Capirai, quindi, quanto sia importante pianificare tutti gli elementi della tua strategia di marketing prima che la fiera abbia inizio.

Il primo passo è identificare la fiera che fa per te e per la tua azienda: dove si svolge, quanto dura, chi parteciperà, quanti e quali dei tuoi competitor vi prenderanno parte, quanta affluenza di pubblico è prevista, quanto questo pubblico è in linea col tuo target di riferimento. Questi sono solo alcuni degli aspetti da tenere in considerazione per scegliere se partecipare o meno ad una fiera.

Una volta che hai deciso di prendere parte con un tuo stand in fiera, dovresti delineare, mettendoli nero su bianco, quali sono gli obiettivi di business che hai per questo evento.

Alcuni di questi potrebbero essere: vendere un numero specifico di prodotti, generare rumore sulle ultime novità della tua azienda, lanciare una nuova offerta. Questi obiettivi condizioneranno tutte le decisioni successive.

Definiti chiaramente gli obiettivi, puoi passare a progettare e selezionare il tuo materiale di marketing da portare in fiera, a contattare ospiti e relatori, a promuovere la tua presenza con pubblicità online e offline.

Infine, dovrai occuparti della logistica dell’evento: come raggiungerai il luogo della fiera, come trasporterai tutti gli allestimenti e i materiali per attrezzare il tuo spazio, chi si occuperà progettare, creare e montare il tuo stand fieristico.

Le figure chiave per avere successo in fiera

Le figure chiave coinvolte nel marketing fieristico sono: i tuoi rappresentanti, il volto della tua azienda in fiera.

Sono lì per rispondere alle domande, mostrare prodotti e servizi, spiegare le promozioni, scambiare contatti, prima di portarli con te in fiera, assicurati che siano preparati, competenti e consapevoli della responsabilità del loro ruolo.

I tuoi grafici, creatori di tutto il materiale audio-visivo e cartaceo utilizzato per allestire gli spazi e più in generale per caratterizzare visivamente il tuo brand.

Non verranno in fiera con te ma il frutto del loro lavoro sarà ovunque: loghi, volantini, depliant, cataloghi, brochure, cartelloni, pieghevoli e materiale pubblicitario di ogni sorta.

I tuoi allestitori fieristici, siano essi interni all’azienda o professionisti chiamati per l’occasione, a loro spetta l’arduo compito di creare fisicamente il tuo spazio espositivo.

Progettano e costruiscono il tuo stand, le tue aree relax, i totem, i chioschi e i desk informativi, solitamente sono figure esperte nel trasformare un disegno in realtà e possono essere il fiore all’occhiello nella tua strategia di marketing fieristico.

Conclusioni

Le fiere di settore continuano ad evolversi verso esperienze sempre più immersive e le strategie di marketing fieristico per ingaggiare clienti e partner si evolvono di conseguenza.

Mentre prepari il tuo personale e il materiale di marketing per la tua prossima fiera, ricordati di definire i tuoi obiettivi di business, le tue scadenze e il tuo budget.

Il tema della tua esibizione deve essere in linea col tema generale dell’evento, mentre il tuo stand deve essere progettato in maniera professionale, funzionale e attraente.

Il tuo spazio in fiera dev’essere unico e catturare l’attenzione del pubblico tra decine di altri stand tutti uguali, devi dare ai visitatori un motivo per avvicinarsi al tuo stand anziché a quello dei tuoi competitor.