Consigli per il successo durante le fiere di settore

Consigli per il successo durante le fiere di settore

La fiera è uno strumento commerciale di fondamentale importanza per le imprese di molti settori produttivi.

Per l’utente che ne usufruisce è utile per conoscere nuove tecnologie, prodotti, incontrare partner e creare potenziali accordi commerciali o partecipare esclusivamente per puro interesse, per le piccole o grandi aziende è un passo fondamentale del proprio percorso produttivo, serve a sondare il terreno per il nuovo mercato e a consolidare il vecchio.

Di seguito sono riportati alcuni consigli per rendere la partecipazione ad una fiera il più utile possibile.

Ricerca dell’evento

Il primo passo da fare è quello di cercare l’evento giusto a cui partecipare, quello dove poter mostrare il proprio lavoro, le tecniche del processo di fabbricazione, la qualità dei materiali utilizzati, la passione per la cura dei dettagli, la professionalità dell’azienda, il luogo dove potersi “esibire” al meglio delle proprie possibilità, così da imprimersi nella mente delle persone, creare un dialogo diretto tra voi e loro.

Scegliere l’evento adatto significa rivolgersi ad un pubblico realmente interessato al vostro lavoro, che sia apertamente favorevole fin da subito alla vostra proposta espositiva.

Il personale

Lo staff presente durante la fiera, deve essere cordiale in ogni momento, anche in quelli più critici, sempre disponibile, in grado di rispondere alle domande, ai dubbi, alle richieste dei visitatori, saper gestire le criticità e le difficoltà, trasmettere empatia e fiducia.

Personale qualificato, in grado di dare risposte ancor più precise al pubblico, va scelto in base alla tipologia di evento e all’obiettivo che si vuole raggiungere, valutare di inserire nello staff elementi del reparto vendite o di quello tecnico può essere una buona soluzione per rispondere in un modo o nell’altro alle richieste del pubblico.

L’importante è essere organizzati ed avere delle linee guida specifiche e precise per non lasciare tutto al caso e perdere di vista gli obiettivi.

Attività preliminari

Il progetto strategico di partecipazione all’evento parte sempre dall’analisi di tanti fattori, tra questi è importante conoscere il proprio “nemico”, la concorrenza, i competitor che saranno presenti, valutare le presenze passate alla stessa manifestazione e tarare la propria strategia avendo a disposizione anche queste informazioni.

Serve pianificare la promozione dell’azienda nell’ottica di far sapere della presenza aziendale all’evento, raggiungere i propri clienti e quelli potenziali ancor prima che la fiera abbia inizio, può trasformarsi facilmente da spesa a investimento di successo.

Identificare il giusto target di persone permette di capire il target da colpire, la comunicazione da usare, i messaggi da preparare e tutti gli elementi che servono per raggiungere più facilmente l’interesse dei visitatori.

Lo stand

La fiera è il posto adatto per presentare un marchio o una nuova iniziativa, ma non bisogna dimenticarsi che proprio in fiera i visitatori hanno poco tempo per girare tra gli stand.

Serve quindi scegliere una posizione che sia visibile, facilmente raggiungibile dai visitatori e il più possibile in evidenza.

Lo stand fieristico va progettato per raggiungere diversi obiettivi, dalla visibilità all’interazione, dalla possibilità di trasmettere un messaggio preciso al poter comunicare facilmente con i visitatori, deve essere accogliente e che renda semplice l’entrare in contatto con lo staff.

L’allestimento deve rispecchiare l’immagine aziendale e il messaggio che si vuole far arrivare al pubblico, lo studio della luce, dei colori, degli elementi multimediali e di tutti gli aspetti strutturali, è fondamentale per raggiungere il successo.

Stimolare il visitatore a interagire

Le persone vogliono essere coinvolte, l’allestimento, la comunicazione, il messaggio, deve essere progettato per colpire il target e farle interagire con la vostra presenza in fiera, ben vengano elementi dinamici, gadget, multimedialità, tutto va studiato pensando al pubblico, ai suoi potenziali interessi e necessità.

Più si riesce a creare interazione, maggiore è la possibilità che le persone rimangano colpite da ciò che l’azienda propone e decida di approfondire il contatto.

Post fiera

Per chiudere il discorso, concentriamoci sul dopo evento.

L’impegno per raggiungere il successo non finisce allo spegnersi delle luci all’interno dei padiglioni, il lavoro continua nella sua parte fondamentale: la gestione del post fiera, forse l’aspetto più importante per arrivare ai risultati sperati.

Se il lavoro in fiera è stato fatto come si deve, i contatti dei potenziali clienti sono stati raccolti e segmentati, il reparto commerciale è pronto a muoversi per la battaglia finale: la firma dei contratti.

Pianificare una strategia completa di gestione del post evento è fondamentale per trasformare una spesa in un investimento di successo, poter ricontattare le persone che hanno interagito con l’azienda durante l’evento, riprendere i discorsi fatti, approfondirli e portarli ad accordi commerciali, è la fase cruciale di tutto il progetto.

Non è possibile tralasciare o relegare ad un spazio ridotto questa attività.

Conclusione

In conclusione, le fiere di settore sono uno strumento che le aziende possono sfruttare per sviluppare il proprio business, per trasformarle in un investimento vincente serve che si crei un progetto preciso, concreto, fatto di elementi specifici in grado di raggiungere i risultati preventivati.