Uso dei colori e delle luci per creare allestimenti fieristici di successo

Uso dei colori e delle luci per creare allestimenti fieristici di successo

Per riuscire a distinguersi da tutti gli altri allestimenti della fiera, uno stand deve essere ben curato.

Ma come fare a valorizzare lo spazio espositivo che abbiamo a disposizione? Ci sono tantissimi modo per fare del tuo stand un perfetto biglietto da visita per la tua azienda. Quasi tutti riguardano gli elementi visivi.

L’estetica del nostro allestimento è la prima cosa che entra in rappresentanza della nostra azienda: non tutti i visitatori che partecipano all’evento conoscono il nostro brand; è molto importante quindi spendere energie (o anche qualche soldo) nella cura della nostra esposizione.

Per questa ragione, oggi ti spieghiamo come creare un allestimento fieristico di successo con la collaborazione di luci e colori.

La giusta illuminazione

Avete mai sentito parlare di visual merchandising? Il visual merchandising è una tecnica di commercializzazione che trova la sua ragion d’essere negli stimoli sensoriali. Secondo questa raffinata strategia di marketing, forme, luci e colori hanno il potere di catturare l’attenzione del cliente e di ispirare in lui delle sensazioni capaci di spingerlo all’acquisto. L’illuminazione è, da questo punto di vista, uno strumento fondamentale per chi vuole far percepire in un certo modo la propria azienda. Con la luce giusta si può valorizzare e dare carattere ad uno spazio, ma anche porre attenzione su un prodotto invece che su un altro . Potete pensare di aggiungere dei faretti o di illuminare gli ambienti con luci e LED. È importante inquadrare il contesto o tenere fissa in mente l’immagine che si intende riprodurre: per uno showroom di una zona living, ad esempio, potrebbero servire luci calde; per un’esposizione di gioielli è forse più adatta un’illuminazione su toni freddi.

L’uso del colore

Anche i colori sono molto importanti. Questi vengono perlopiù impiegati per dare personalità allo stand o per riprodurre l’identità del brand. Se la vostra impresa ha un logo riconoscibile, allora potrebbe essere importante, per una questione di marketing, riprenderne le tinte.

I colori sono essenziali anche per mantenere coerente la linea stilistica dell’allestimento e per conservare l’estetica dell’esposizione. Se il vostro settore è quello dell’arredamento, ad esempio, è importante che i colori collaborino nella realizzazione di un perfetto ambiente interno.

Inoltre, una tinta può inoltre influire sulla scelta del cliente e invitarlo ad avvicinarsi. Lo stand di un’agenzia di viaggio, ad esempio, potrebbe richiamare i colori del mare e instillare nel visitatore il desiderio di un soggiorno di relax. Per una fiera comunque è sempre bene impiegare tinte sgargianti o capaci di attirare l’attenzione.

Installazioni

Se proprio volete esser certi di generare affluenza attorno al vostro stand, potete anche aggiungere all’esposizione qualche installazione. C’è chi preferisce affidarsi all’arte – il più grande incentivo sensoriale di sempre – e chi alla tecnologia. Nel primo caso, bisogna scegliere un’installazione pertinente alla vostra attività; nel secondo essere prepararti a spendere cifre più elevate.

Le installazioni multimediali generano comunque tantissimo interesse, potete affidarvi a qualche giochino interattivo o ad un impianto d’illuminazione che regali ai passanti uno spettacolo di luci e giochi cromatici.